• Andrea Marinelli

Berretta del Prete

Poche piante sono così facili da coltivare come la berretta del prete (Euonymus europaeus). Se non potata, diventa un arbusto a più fusti alto fino a 6 m. Tra fine primavera inizio estate la pianta si ricopre di discreti fiorellini verdognoli, ma è in autunno e, proprio in questi giorni, che inizia il vero spettacolo: le foglie verdi si tingono di porpora e fanno da sfondo a frutti rosa a quattro lobi che si aprono per rivelare semi color arancio.


Le Varietà


La "Aldenhamensis" è una versione più intensa di berretta da prete, con foglie autunnali rosso fuoco. A un portamento eretto e può arrivare ai 4,5 m. "Red Cascade" ha rami arcuati che ricadono verso il suolo ricoprendosi di frutti rosso-rosa e foglie tendenti al rosa. Per avere molti frutti occorre accostare un'altra pianta per l'impollinazione. "E. Oxphylla" è una specie che offre frutti e semi rossi. Può diventare un alto arbusto o essere portata ad alberello e raggiungere i 6 m.

Come dicevo la bellezza autunnale della berretta del prete che la rende adatta per valorizzare le zone del giardino in questo periodo dell'anno. Nelle restanti stagioni è invece piacevole complimento per altre piante. In un angolo illuminato dal sole pomeridiano una berretta da prete è la soluzione perfetta. Per fare ombra in estate a un patio a una terrazza si può ricorrere a una cultivar alta. Delle piante annuali poste ai suoi piedi assicurano il colore in estate prima che l'albero inizi il suo spettacolo autunnale. Con la varietà "Aldenhamensis" si può creare una siepe fitta e decorativa. Anche in inverno, quando i rami sono spogli, l'intreccio è tale da formare un efficace barriera. La berretta da prete è una pianta adattabile che si può inserire bene fra altri arbusti e perenni che necessitano di annaffiature moderate. Mettere in evidenza i fantastici colori autunnali non c'è niente di meglio di una specie di Tuglie verdi scuro sullo sfondo. Sul davanti invece si possono disporre alcune tappezzanti come il ginepro prostato o il tasso "Rep andens'" per un autunno in armonia si può accostare una berretta da prete "Alba" dai frutti bianchi con alcuni arbusti di Clethra dalle belle foglie giallo oro. Sul davanti una Barberis Thunbergii completa l'insieme. Con perenni a fioritura autunnali una berretta da prete rinforza la scena fra crisantemi, che offrono tutta la gamma dei colori autunnali, girasoli perenni, ed Helenium, che vanno dal giallo all'arancio ruggine fino al color mogano.


Andrea Marinelli



Segui GiardinoWebBlog sui social

  • Instagram
  • Youtube